giovedì 11 settembre 2014

Cade a pezzi di Vittorio Bodini


Cade a pezzi a quest’ora sulle terre del Sud
un tramonto da bestia macellata.
L’aria è piena di sangue,
e gli ulivi, e le foglie del tabacco,
e ancora non s’accende un lume.


Un bisbigliare fitto, di mille voci,
s’ode lontano dai vicini cortili:
tutto il paese vuole far sapere
che vive ancora
nell’ombra in cui rientra decapitato
un carrettiere dalle cave. Il buio,
com’è lungo nel Sud! Tardi s’accendono
le luci delle case e dei fanali.


Le bambine negli orti
ad ogni grido aggiungono una foglia
alla luna e al basilico.


[Vittorio Bodini, da Tutte le poesie, Besa 2010]

Nessun commento: