lunedì 25 giugno 2007

Maternità del marrone di Anna Maria Farabbi


Nella mia terra mi
guardo come dentro un bacile
dove si è infeltrito
l'oceano.

Mi tinge il dito se la tocco
e me lo fa albero
con le radici in cima
che bucano il cielo.

[Anna Maria Farabbi - da Adlujè]

1 commento:

Maria Pina Ciancio ha detto...

Segnalazione.
Si possono leggere scritti di Anna Maria Farabbi in prosa e poesia all'indirizzo web

www.ippocrene.com